Come da DPCM continua la chiusura delle sale gioco

Nel poker la strategia è fondamentale e solo i più esperti riescono ad avere successo per davvero. Se non si adottano i giusti stratagemmi, si rischiano perdite di denaro anche importanti

Anche le sale da poker nel milanese sono colpite dalla chiusura imposta dal DPCM; è un gioco che da sempre appassiona moltissime persone e che oggi troviamo sia live, che in diverse piattaforme online, particolarmente gettonate in tempi del Covid ma famose ancora prima che la pandemia sconvolgesse il nostro Paese. Giocare a poker può rivelarsi divertente ed entusiasmante, ma quando lo si fa puntando dei soldi reali conviene sempre prestare attenzione.

Questo infatti non è un gioco d’azzardo: nel poker la strategia è fondamentale e infatti solo i più esperti riescono ad avere successo per davvero. Se non si adottano i giusti stratagemmi, si rischiano perdite di denaro anche importanti ed è per questo che oggi vi diamo alcune dritte. Vediamo come giocare al poker online in modo intelligente, mettendo in atto strategie semplici ma efficaci.

#1 La pazienza è la virtù del pokerista
Dovreste ripeterlo come un mantra: la pazienza è la virtù del vero pokerista. Se infatti vi lasciate prendere dall’entusiasmo o non siete in grado di foldare le mani che non meritano di essere giocate, rischiate davvero grosso e non ne vale proprio la pena. Ormai lo sanno tutti i pro ma anche i meno esperti: per avere successo nel gioco del poker bisogna avere pazienza ed aspettare che arrivino delle carte davvero interessanti. Non lasciatevi depistare da un asso, perché se la seconda carta è bassa e di un seme differente nemmeno questa è una mano che conviene giocare.

#2 Un donk non vince quasi mai
Avete mai sentito parlare dei donk player? Sono giocatori meno esperti che tendono a chiamare anche con mani marginali. Gli esperti non li amano molto, perché in alcuni casi capita il colpo di fortuna e qualche mano la riescono anche a vincere. Giocare però in stile donk non è mai consigliabile, perché il rischio è altissimo e prima o poi, nella maggior parte dei casi, ci si ritrova a chiamare un all in e perdere tutto.

#3 I migliori giocatori sanno quando fermarsi

Un errore che commettono in molti è quello di chiamare perché effettivamente le carte sono belle e meritano di essere giocate, ma di non sapersi più gestire dopo il flop. Se una volta che sono state scoperte le 3 carte iniziali ci si rende conto di non avere in mano praticamente nulla, conviene fermarsi ed evitare di puntare o chiamare ancora. Non ha senso credere nelle proprie carte quando la statistica ed i numeri dimostrano che non hanno più alcuna chance di vincere.

#4 Avviare 2-3 partite in contemporanea
Per quanto riguarda il poker online, molti giocatori esperti partecipano a più di una partita in contemporanea e questa può rivelarsi un’ottima strategia. Facendo in questo modo infatti non si rischia di annoiarsi e di diventare impazienti, ma bisogna essere già piuttosto bravi perché i principianti potrebbero trovarsi in difficoltà a gestire troppe partite allo stesso tempo. Di certo però se ci si deve concentrare su diversi tavoli si riescono a foldare molte più mani inutili e dunque aumentano le possibilità di successo grazie alla pazienza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here