Milano Eventi

A Milano l’evento ‘Il Giornale 50 anni dopo’

Lunedì 24 giugnodalle ore 9.30 alle ore 17.30, presso gli IBM Studios Milano in Piazza Gae Aulenti, 10 a Milano, si terrà l’evento Il Giornale 50 anni dopo’. Tanti gli argomenti previsti nei panel della giornata con l’obiettivo di tornare a scommettere sul futuro, sull’innovazione, su una tecnologia che misura l’impatto sulla Terra, quel pianeta che nella sensibilità diffusa sta diventando una casa da conservare per chi ci vive e per chi verrà. È un viaggio di cui non si conoscono i confini e la sfida intellettuale è cercare perlomeno di immaginarli.

Ad aprire i lavori della mattinata con un saluto, alle ore 9.30, il Direttore Responsabile de Il Giornale, Alessandro Sallusti.

Si proseguirà dalle 9.35 alle 10.30 con il panel ‘La scommessa sulla pace’ con Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di ENI; Giampiero Massolo, Presidente Mundys; Ana Palacio, Ex Ministro degli Esteri Spagna, in cui si parlerà di Geoeconomia e Geopolitica. Il mercato globale è un campo minato di conflitti economici e militari, dove i confini tra Stati e grandi gruppi privati si fa sempre più sottile. La Pax Americana, reale in fondo solo sulla carta, subisce l’attacco di chi non si riconosce nei valori universali dell’Occidente. L’invasione russa dell’Ucraina, l’eterno conflitto tra arabi e israeliani, l’assalto strategico degli Huthi nel Mar Rosso e il destino di Taiwan come spada di Damocle sui destini umani disegnano uno scenario difficile da decifrare. Modererà l’incontro il Vicedirettore de Il Giornale Nicola Porro.

Cosa significa fare impresa in uno scenario complesso e incerto? A questa domanda si proverà a rispondere nel panel ‘Obbligati a crescere’dalle ore 10.30 alle 11.30, con Flavio Cattaneo, Amministratore Generale di ENEL; Carlo Cimbri, Presidente Gruppo Unipol; Giuseppina Di Foggia, Amministratore Delegato di Terna; Cristina Scocchia, Amministratore Delegato di Illycaffé, in cui si parlerà di economia e impresa. La sfida è limitare l’incertezza, scommettendo su equilibri futuri stabili e la capacità di prevenire eventuali tempeste. Ecco allora perché vale la pena di raccontare come stanno mutando gli scenari economici e finanziari e quali sono le scelte strategiche che spettano all’impresa e ai governi. Modererà l’incontro Osvaldo De Paolini.

La mattinata, dalle ore 11.30 alle 12.30, si chiuderà con un colloquio con Il Giornale dal titolo ‘Orgoglio e libertà – I Protagonisti’ con Vittorio Feltri (Direttore 1994-1997 e 2009-2010), Maurizio Belpietro (Direttore 2000-2007), Mario Giordano (Direttore 2007-2009), Alessandro Sallusti (Direttore 2010-2021 e 2023-in carica), Augusto Minzolini (Direttore 2021-2023). Modererà l’incontro Bruno Vespa.

Nel pomeriggiodalle ore 14.00 alle 14.30, Nicola Porro intervisterà Mike Pompeo, Ex Segretario di Stato USA, per poi proseguire, dalle ore 14.30 alle 15.30, con il panel ‘Cambio di paradigma’, in cui si parlerà di innovazione e tecnologia e a cui prenderanno parte Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato di Fincantieri; Marco Hannappel, Amministratore Delegato di Philip Morris Italia; Pietro Labriola, Amministratore Delegato di TIM; Claudia Parzani, Presidente di Borsa Italiana. Modererà l’incontro Nicola Porro. L’intelligenza artificiale cresce, apprende, si espande, sviluppa capacità inattese e imponderabili. Siamo nel bel mezzo di una rivoluzione tecnologica, economica e umana. Ci stiamo inoltrando in un terreno sconosciuto, che porterà grandi vantaggi e molti rischi. La scommessa è accettare l’ultimo regalo di Prometeo, con la promessa di restare umani.

Il sogno, che non è a costo zero, di una crescita sostenibile. La grande domanda è come tutelare la madre terra dall’azione umana. È una sfida che tira in ballo la sostenibilità, le infrastrutture, l’energia, le politiche statali e globali, fino a toccare le scelte quotidiane dei singoli individui. È una partita che chiama in causa anche la ricerca scientifica e le applicazioni tecnologiche che ne derivano. La fusione nucleare, processo inverso alla fissione, è la grande speranza che si vede all’orizzonte. La fusione replica le dinamiche del Sole e genera energia pulita. Di questo e di sostenibilità, economia circolare ed energia si parlerà nel panel ‘Il sogno sostenibile’dalle ore 15.30 alle ore 16.30, insieme a Lucia Leonessi, Direttore Generale di Confindustria Cisambiente; Marco Mari, Esperto Sviluppo Sostenibile; Tommaso Sabato, Amministratore Delegato di Acea Infrastructure; Roberto Tomasi, Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia. Modererà l’incontro Hoara Borselli.

Mentre molti politici e intellettuali alzavano i toni inneggiando alle mode trascinate dall’onda lunga del Sessantotto e della Contestazione, la maggioranza degli italiani era moderata, ma non aveva una casa. Montanelli gliela diede. E lo fece con un giornale diverso da tutti gli altri, contro tutti gli altri. Ai suoi, che scelse singolarmente e che conosceva personalmente, quando fu il momento, disse: “C’è poco da guadagnare, c’è molto da rischiare. Andiamo all’avventura, ci imbarchiamo e partiamo”. Dalle ore 16.30 alle 17.30 la giornata si chiuderà con il panel ‘Quel maledetto 1974’, insieme a Michele Brambilla, scrittore ed editorialista de Il Giornale; Domizia Carafoli, giornalista; Gennaro Sangiuliano, Ministro della Cultura; Massimiliano Scafi, Quirinalista de Il Giornale. Modererà l’incontro Vittorio Macioce.

Articoli Correlati

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio